Produzione di cereali e scorte: la Fao prevede un record

 

La Fao ha rivisto le sue previsioni per la produzione mondiale di cereali al rialzo, portandole a 2.611 milioni di tonnellate, record mai raggiunto. Anche le scorte mondiali di cereali dovrebbero raggiungere un livello mai registrato entro la fine delle stagioni produttive 2018, secondo l’ultimo Bollettino Fao sull’offerta e la domanda mondiale di cereali (Cereal Supply and Demand Brief), pubblicato il 7 settembre scorso.

 

 

Le nuove stime riflettono le previsioni di raccolti di grano più abbondanti, poiché le migliori prospettive di produzione nella Federazione Russa più che compensano le revisioni al ribasso per il Canada e gli Stati Uniti, nonché una produzione più elevata di mais e di orzo in Brasile e nella Federazione Russa. Si prevede che anche la produzione globale di riso nel 2017 raggiungerà un nuovo record.

 

 

La nuova previsione della Fao indica anche un maggiore utilizzo alimentare di cereali, in particolare di frumento e riso, e l’utilizzo di cereali secondari per l’alimentazione animale è proiettato a raggiungere livelli record.

 

 

Ma anche in questa situazione, gli stock mondiali di cereali si prevede raggiungeranno la quantità record di 719 milioni di tonnellate, una crescita del 2% rispetto ai livelli già elevati all’apertura della stagione attuale. Gli inventari di grano nella Russia e le scorte di mais in Brasile si prevede cresceranno considerevolmente.

 

Inoltre, il commercio mondiale di cereali dovrebbe arrivare a 403 milioni di tonnellate, un nuovo record a causa della più forte domanda di importazioni da parte della Cina, del Brasile, dell’Unione Europea, dell’Iran e del Messico. (Fao)

 

orzo bis

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *