La senior barn, ossia lo spazio ad hoc per le vacche più vecchie

Certo, parlare di vacche avanti con le lattazioni, date le medie delle aziende italiane, non coincide automaticamente con l’inoltrarsi troppo nelle lattazioni.

Tuttavia il punto importante, quello che diventerà sicuramente una questione da non sottovalutare prossimamente, è proprio quello delle vacche e del numero delle loro lattazioni. Non sarà accettabile dall’opinione pubblica, diciamo pure da coloro che “pilotano” mediaticamente l’opinione pubblica, una durata media in stalla delle vacche da latte con superi a fatica le due lattazioni.

Non ci vuole molto a capire che un dato del genere può essere letto facilmente come una situazione media della stalla poco a misura di benessere, visto che le vacche ci rimangono così poco.

Che poi la questione della durata in stalla delle bovine sia anche una questione di soggetti che la selezione ha reso sempre più complessi da allevare (quanto a richieste nutrizionali, gestionali, di strutture di allevamento e così via) è una questione non certo secondaria.

Ma torniamo alle vacche avanti nelle lattazioni o, meglio, quelle che vorremmo andassero avanti con le lattazioni, dato che sono queste le vacche che “pagano i conti della stalla“, come diceva efficacemente il titolo di un recente articolo su una rivista internazionale.

Ebbene, si parla spesso di recinto apposito per le primipare, perché animali con esigenze specifiche rispetto alle pluripare. E chi ce l’ha certifica che è utilissimo.

E se ci fosse anche un recinto specifico per le vacche senior? Sono vacche che presumibilmente hanno qualche problema, magari agli arti, richiedono più spazio, più comfort, ma che possono ripagare in latte. Certo per stalle numericamente significative, questo è chiaro.

Sarebbe quella che si può definire una “senior barn“, o semplicemente un’area della stalla per questo gruppo di vacche prepensionabili, ma che possono ancora dare latte.

Per questa senior barn la lettiera compost sarebbe perfetta. Tra l’altro anche più facile da gestire perché occuperà un’area ridotta, con meno necessità di lettiera. Meglio ancora se avesse un accesso a un area di movimento esterna.

E il resto della stalla, anche se non perfettamente al top per benessere, sarà occupato da animali più giovani e resistenti.

I vantaggi di tutto ciò? Maggiore durata in stalla media delle bovine, più latte da animali che hanno ampiamente ripagato il costo per la loro produzione e un’arma di propaganda in meno per chi attacca la scarsa attenzione alla durata della vita delle bovine nelle stalle da latte.

stalla compost barn bella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *